Home Events LORENZO DE SIMONE | Permutazioni 2019/2020

LORENZO DE SIMONE | Permutazioni 2019/2020

Lorenzo De Simone è stato scelto per il progetto Permutazioni 2019/2020 con una residenza di ricerca per il progetto Variazione#2: Elogio alla Gentilezza. La commissione selezionatrice è composta da Cristiana Candellero, Doriana Crema, Enrico Pastore, Federica Tardito, Stefano Mazzotta e Valentina Tibaldi, accompagnata, nella scelta, dai vincitori delle precedenti edizioni Amina Amici, Elisa D’Amico, Francesco Dalmasso.
Questo progetto, pensato per un solo danzatore in scena, affonda nell’esigenza di trattare il tema della gentilezza. Essa è diventata un piacere proibito. Nella nostra immagine di esseri umani, la gentilezza non è un istinto naturale: siamo tutti pazzi, cattivi, pericolosi e profondamente competitivi. Le persone sono mosse dall’egoismo e gli slanci verso il prossimo sono forme di autoconservazione. Ma anche se il piacere della gentilezza è rischioso, è una delle cose più appaganti che abbiamo. Oggi il termine “gentilezza” abbraccia una gamma di sentimenti descritti con parole diverse: solidarietà, generosità, altruismo, benevolenza, umanità, compassione, pietà, empatia (Phillips A. & Taylor, B., 2009).
Lorenzo De Simone inizia danza all’età di 11 anni attraverso lo studio della danza classica, moderna e contemporanea. Dal 2016 approfondisce lo studio della danza contemporanea con danzatori e coreografi del panorama nazionale e internazionale (Sosta Palmizi, Carolyn Carlson, Company Blu, Simona Bucci, Simona Bertozzi, Cristina Rizzo, Marina Giovannini, Fabrizio Favale Abbondanza/Bertoni, Kinkaleri, MK, Kat Valastur, Myriam Gourfink, Paola Bianchi, Oliver Sale, etc.) e dal 2018 inizia un percorso di ricerca e indagine nel campo dell’autorialità. Lavora per Virgilio Sieni, Willi Dorner e Compagnia NUT. Grazie al conseguimento della Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche e in Psicologia dello Sviluppo e dei Processi di Tutela, unisce le competenze artistiche e scientifiche attraverso progetti coreografici e laboratoriali intorno al tema dell’empatia.
Foto di Stefano Mazzotta

PERMUTAZIONI
un progetto di Zerogrammi e CASA LUFT
in collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo
partner Lavanderia a Vapore (RTO Fondazione Piemonte dal Vivo, Associazione COORPI, Mosaico Danza/Festival Interplay, Associazione Didee, Zerogrammi)
in rete con Università degli Studi di Torino, Torinodanza Festival, Med’arte (Associazione Tersicorea) – Italia, Compagnia Heliotropion – Francia, Compagnia Borderlinedanza – Italia, Twain physical dance theatre – Italia, Centro Daiva Jyoti / Cie La Bagarre – Italia, Compagnia Nut – Italia, La pietra pomice – Italia, Compagnia Càjka – Teatri di mare- Italia, Asmed Associazione Sarda Musica e Danza – Italia, Maya INC Società Cooperativa Art – Italia, Compagnia Muxarte – Italia, Associazione Enti Locali per le attività Culturali e di Spettacolo – Italia, CEDAC -Circuito Multidisciplinare – Italia, AssociazioneSuoni&Pause – Italia, Cooperativa Sant’Elia 2003 – Italia, La FucinaTeatro/Crogiuolo – Italia, Compagnia Koreoproject – Italia, Associazione Fin Doc – Italia, Fondazione Fabbrica Europa per le arti contemporanee – Italia, Association Culturelle Scaraboum /Théâtre Crac: Fabrique de mensonges – Francia, Association KAMAR – Tunisia, Caravansar Producción Y Gestión – Spagna, Asociacion Cultural Metacau – Spagna, Centro studi Ipogei SPECUS – Spagna, Teatro Cafè de Las Artes – Spagna 
CASA LUFT, con il suo progetto “Permutazioni”, curato in collaborazione con Lavanderia a Vapore e Piemonte dal Vivo, coordina un nuovo articolato anno di co-working artistico e formazione professionale, che ha come obiettivi: la creazione di un osservatorio sulla migliore produzione coreografica regionale e nazionale; il consolidamento di una rete di spazi di lavoro nell’ambito delle discipline della danza, del teatrodanza e del teatro fisico; l’affiancamento e la curatela dei due progetti scelti per l’annualità 2019/2020. Chiave di volta della filosofia che anima il progetto di co-abitazione artistica è una metodologia tanto antica quanto innovativa: il baratto, inteso come rete di scambio di risorse umane, strumenti, competenze, servizi, esperienze. Dimensione di apertura verso gli altri, che prescinde dal raggiungimento immediato del proprio interesse, il baratto è un sistema fondato sulla fiducia e sull’esistenza di una comunità in cui gli esseri umani, e nello specifico gli artisti, si riconoscano come “valori” e “portatoti di valore”. La casa diventa il luogo dove i bisogni trovano gli strumenti e le risorse per essere esauditi. L’incontro di esperienze e punti di vista differenti è, per quanti abitano CASA LUFT un prezioso strumento di valorizzazione del patrimonio culturale. Per coinvolgere, per includere e infine per migliorare la qualità della vita, tutelando i saperi, perfezionando le competenze, sostenendo l’intelligenza emotiva, la creatività e la bellezza.

Data

02 Dic 2019

Ora

Tutto il giorno

Luogo

Casa Luft
Torino (To)

Prossimo avvenimento