Follow us 

QUELLO CHE INVIDIO DELL’USIGNOLO

ideazione e regia Daniela Nicolò, Enrico Casagrande
con Stefania Tansini
ambienti sonori Demetrio Cecchitelli
suono Enrico Casagrande
luce Theo Longuemare
props e sculture sceniche _vvxxii
una produzione Motus
con TPE – Teatro Piemonte Europa / Festival delle Colline Torinesi
residenze artistiche ospitate da Lavanderia a Vapore e Centro nazionale di produzione della danza Virgilio Sieni
con il supporto di MiC, Regione Emilia-Romagna

La Lavanderia a Vapore facilita l’incontro tra la danzatrice Stefania Tansini e il gruppo dei MOTUS, per una residenza creativa in collaborazione con TPE e Festival delle Colline Torinesi, in preparazione del solo Of the nightingale I envy the fate.

Of the nightingale I envy the fate è la seconda performance adattabile anche a spazi non teatrali scaturita da Tutto Brucia, l’ultima produzione Motus ispirata a Le troiane di Euripide. Come You were nothing but wind con Silvia Calderoni, si tratta di un affondo sulla figura di Cassandra e sull’«essere uccello». Un’azione coreografica di circa 30-40 minuti con il pubblico disposto su due fronti lungo un tappeto, che diventa corridoio maestoso, su cui viene uccisa Clitennestra, insieme ad Agamennone. Luogo di morte e di trasmutazione, dunque, con al centro un’eclettica interprete come Stefania Tansini che, per le stupefacenti capacità mimetiche e per le virtù del corpo esile e acrobatico, riesce a incarnare delicatezza e violenza, vulnerabilità e aggressività animale.

The event is finished.

Data

11 - 17 Set 2022
Expired!

Ora

All Day

Luogo

Lavanderia a Vapore
Collegno (TO)