Un progetto del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, in collaborazione con Fondazione Via Maestra, realizzato dalla Fondazione Piemonte dal Vivo

Il 26 settembre torna la rassegna internazionale di teatro, danza e performance site specific. Una ricca kermesse di compagnie e spettacoli che si susseguono negli spazi della Reggia di Venaria, guidando il pubblico lungo un percorso altamente suggestivo. Per un pomeriggio, i Giardini diventano non solo palcoscenico naturale o elegante cornice, ma protagonisti assoluti, istituendo con i corpi degli artisti un dialogo vivo. L’architettura arricchisce e alimenta la creazione coreografica e l’installazione artistica, risultandone parte essenziale.

In programma, alle ore 16, un’edizione speciale in formato ridotto dello spettacolo Elegìa delle cose perdute, con protagoniste le 19 interpreti selezionate nell’ambito della Residenza Trampolino WALZEN, curata dal coreografo Stefano Mazzotta e ospitata dalla Lavanderia a Vapore tra ottobre 2020 e agosto 2021. In scena Alessia Mancino, Alessia Caradonna, Alice Boschini, Aurora Elena Lanza, Beatrice Biondi, Chiara Guarini, Federica Destefanis, Federica Siani, Giulia Mazzarino, Grazia Montelione, Irene Cardinali, Isabella Campiglia, Marika Di Remigio, Martina Delpiano, Noemi Piva, Riccardo Micheletti, Sara Chinetti, Silvia Di Monda e Veronica Daidone.

In cartellone per il pomeriggio di domenica 26 anche Nicola Galli con Un dialogo gestuale, parte del più ampio progetto “Il mondo altrove” (vincitore di Danza Urbana XL), una ricerca coreografica in forma di rituale danzato che celebra secondo una logica scenica il moto di un mondo inesplorato. Alla Citroniera delle Scuderie Juvarriane, MK – impegnato in Lavanderia dal 18 settembre al 3 ottobre con la residenza MAQUAM (realizzata in collaborazione con Torinodanza Festival, all’interno della rete Ring) – proporrà invece Pezzi anatomici. Uno stato eternamente nascente, performance site specific aperta alla partecipazione degli spettatori, allestita negli spazi espositivi della mostra “Una infinita bellezza. Il Paesaggio in Italia dalla pittura romantica all’arte contemporanea”.


Per scoprire il programma completo dell’evento, clicca qui.