Tre sono gli artisti che hanno scelto di condividere la propria progettualità artistica con la Casa della Danza di Collegno, nel triennio 2018/2020.

Daniele Ninarello

Dopo aver frequentato la Rotterdam Dance Academy, Daniele Ninarello ha danzato con svariati coreografi internazionali. Dal 2007 porta avanti una propria ricerca coreografica e di movimento e presenta le proprie creazioni in diversi festival nazionali ed internazionali. Dal 2010 le sue produzioni entrano a far parte della rete Anticorpi Explo in Italia e successivamente all’estero grazie ai progetti Les Repérages e Dance Roads sostenuto da MosaicoDanza/Festival Interplay. Con Rock Rose WoW ha vinto il bando “Teatri del Tempo Presente” promosso dalla Fondazione Piemonte dal Vivo e dal Mibac. Danza al fianco di musicisti e compositori di fama internazionale tra cui Ezio Bosso, Dan Kinzelman e Xenia Ensemble. Con Kudoku, produzione del 2016 realizzata insieme al musicista Dan Kinzelman, ha debuttato al Festival internazionale di danza contemporanea della Biennale Danza di Venezia 10; successivamente è stato selezionato per AEROWAVES TWENTY17, per NID Platform 2017 e per il Rencontres Choreographiques – Seine Saint Denis. Con STILL ha vinto il Premio Prospettiva Danza. Fa parte di un progetto più ampio dal titolo STILL Body Experience with Digital Brain, che ha vinto il bando “ORA! linguaggi contemporanei_produzioni innovative” della Compagnia di San Paolo. Negli ultimi anni collabora come docente con centri nazionali e internazionali tra cui l’University of the Arts di Amsterdam, il progetto Da.Re e il Balletto di Roma. Nel 2018 è stato inoltre selezionato per l’azione Prove d’Autore XL del Network Anticorpi XL.

Silvia Gribaudi

Nata a Torino, Silvia Gribaudi è un’artista attiva nell’ambito della danza, del teatro e della performance. Nel 2009 crea A corpo libero, con cui vince il Premio pubblico e giuria per la Giovane Danza d’Autore. Dal 2013 al 2015 si concentra sul corpo e sulla nudità, creando performance quali The film contains nudity e What age are you acting? – Le età relative (progetto Act your age). Nel 2017 è selezionata in Italia tra i coreografi del Network ResiDance Anticorpi XL 2017. Nel 2016 e 2017 è regista e coreografa di tre diverse performance (My Place, Felice e R. OSA_10 esercizi per nuovi virtuosismi). Nel 2017 debutta a Vancouver con Empty. Swimming. Pool, e R. OSA è finalista al premio Ubu e al premio Rete Critica. Nel 2019 debutta con lo spettacolo Graces, progetto vincitore dell’azione CollaborAction XL2018/2019, e con la performance Humana Vergogna, parte del progetto “La Poetica della Vergogna” di Matera Capitale della Cultura 2019.

Silvia Gribaudi

Nata a Torino, Silvia Gribaudi è un’artista attiva nell’ambito della danza, del teatro e della performance. Nel 2009 crea A corpo libero, con cui vince il Premio pubblico e giuria per la Giovane Danza d’Autore. Dal 2013 al 2015 si concentra sul corpo e sulla nudità, creando performance quali The film contains nudity e What age are you acting? – Le età relative (progetto Act your age). Nel 2017 è selezionata in Italia tra i coreografi del Network ResiDance Anticorpi XL 2017. Nel 2016 e 2017 è regista e coreografa di tre diverse performance (My Place, Felice e R. OSA_10 esercizi per nuovi virtuosismi). Nel 2017 debutta a Vancouver con Empty. Swimming. Pool, e R. OSA è finalista al premio Ubu e al premio Rete Critica. Nel 2019 debutta con lo spettacolo Graces, progetto vincitore dell’azione CollaborAction XL2018/2019, e con la performance Humana Vergogna, parte del progetto “La Poetica della Vergogna” di Matera Capitale della Cultura 2019.

Andrea Costanzo Martini

Nato a Cuneo nel 1983, ha studiato balletto e danza contemporanea in Italia e in Germania. Dopo un breve periodo all’Aalto Staats Theater di Essen si è unito alla Batsheva Dance Company (Israele, 2006-2010) e successivamente al Cullberg Ballet (Svezia, 2010-2012) e all’Inbal Pinto D.Company (2012-2014). Nel 2013 ha ottenuto il primo premio per danza e coreografia alla International Solo Dance Competition di Stoccarda e tra il 2014 e il 2016 ha creato una serie di nuovi lavori tra cui Tropical-at the end of Words (2014), Voglio Voglia e Trop (2015), Occhio di Bue (2016) e SCARABEO, gli angoli e il vuoto (2016) selezionato dal network AerowavesTwenty 2018 alla piattaforma Springforward. Collabora con Francesca Foscarini nel duetto Vocazione all’asimmetria e insegna regolarmente Workshops di Gaga.

Artisti in residenza

La Lavanderia a Vapore ha accolto, nel corso degli anni, moltissimi danzatori e coreografi, che hanno vissuto in questi spazi preziose esperienze di residenza artistica.