Cittadellarte – Fondazione Pistoletto (Biella) – dal 1998 istituzione artistica e culturale che implica l’arte come motore di cambiamento responsabile nei diversi settori della società, riferimento a livello mondiale di pratica artistica educational immersiva – nell’ambito dei programmi dell’ufficio UNIDEE residency programs, e Fondazione Piemonte dal Vivo, grazie all’expertise maturata in questi ultimi anni con il progetto Lavanderia a Vapore-Centro di Residenza per la Danza, incrociano i loro percorsi di ricerca tra arti visive e performative grazie al festival Fluviale di Associazione Better Places/Spazio Hydro (Biella).

Partendo dal tema del festival Fluviale, incentrato sull’impegno di rigenerare il rapporto con il fiume Cervo e il territorio Biellese, si è deciso di collaborare con un approccio multidisciplinare attraverso un percorso laboratoriale, di residenza e performance. L’artista in residenza selezionato è Matteo Marchesi – danzatore, coreografo, vincitore dell’azione Collaboraction Kids della Rete Anticorpi XL e Artista Associato Zebra – che intraprenderà un percorso di ricerca di due settimane tra il 16 e il 30 agosto a Cittadellarte.
La residenza è suddivisa in due momenti: il primo di esplorazione della sua pratica con la mentorship di Federica Tardito mentre la settimana dopo co-condurrà insieme all’artista biellese Annalisa Zegna il laboratorio “Corpi in Piena” (attorno alla figura mitologica Luria del fiume Cervo) durante il festival Fluviale per un gruppo di giovani biellesi in collaborazione con Opificiodellarte (Biella).

Il progetto si concluderà a ottobre in occasione della 23° edizione di Arte al Centro di una trasformazione sociale responsabile, rassegna di mostre realizzata e prodotta da Cittadellarte – Fondazione Pistoletto.