L’esito del bando AiR_Artisti in Residenza 2022, selezione di 2 progetti elaborati da artiste e artisti residenti in Italia, inseriti nell’ambito delle residenze coreografiche della Lavanderia a Vapore. 

In data 16 dicembre 2021, la Commissione di Valutazione del Bando AiR ha provveduto all’esame del materiale pervenuto e, dopo ampio e approfondito dibattito, ha deliberato di ammettere alle Residenze Coreografiche della Lavanderia a Vapore per l’annualità 2022 i progetti:

Le costellazioni del Pupo di Giuseppe Muscarello / Muxarte;
Variazione #2: Elogio alla Gentilezza di Lorenzo De Simone / Nina;

con le seguenti motivazioni:

Giuseppe Muscarello è un coreografo di consolidata esperienza nel panorama della danza e nella pratica di linguaggi diversi. Il progetto Le costellazioni del Pupo si sviluppa grazie all’esplorazione della dimensione dell’antropomorfismo, una dimensione ancestrale profonda e al contempo ludica attraverso il recupero della tradizione pupara, con la finalità, fra le altre, di risvegliare processi percettivi di tipo sinestesico e di amplificare la sfera sensoriale in cui si possono incontrare performer e spettatori. Il tema della ricerca ha un evidente interesse antropologico e culturale, ed evidenzia, allo stesso tempo, il tema, il valore e l’importanza della trasmissione, della comunicazione e della comunicabilità del gesto, attraverso l’adattamento di segni predefiniti; si sottolinea questo potenziale poiché può essere ambito di interesse e studio da condividere e per coinvolgere le comunità di danzatori, danzatrici, studiose e studiosi che gravitano intorno alla Lavanderia a Vapore. Muscarello è autore di un progetto che ha una linea drammaturgica chiara e solida, ma allo stesso tempo elastica e permeabile con la quale sembra essere possibile un’interazione proficua.

Il progetto Variazione #2: Elogio alla Gentilezza evidenzia la qualità della ricerca e l’urgenza di Lorenzo De Simone di mettere in scena un lavoro compiuto che possa mettere in scena la duplice natura del progetto. La commissione riconosce nel progetto e nel lavoro di Lorenzo De Simone una valida componente socioeducativa e relazionale, il recupero di elementi valoriali, e il connubio fra scienza e creatività come campo trasformativo, al servizio di un nuovo modo di stare sulla scena e di comunicare col pubblico. Una residenza in Lavanderia a Vapore potrebbe essere l’occasione per approfondire la definizione della creazione coreografica e la costruzione del corpo scenico, in scena. Per questi motivi la commissione propone l’accompagnamento di un/una tutor che fortifichi e sostenga lo sviluppo coreografico del lavoro e allo stesso tempo, sappia esplorare il potenziale ironico che si cela dietro la ricerca di De Simone.

La commissione
Associazione COORPI, Cristiana Candellero
Associazione Didee, Mariachiara Raviola
Associazione Mosaico Danza, Natalia Casorati
Compagnia Zerogrammi, Stefano Mazzotta
Fondazione Piemonte dal Vivo, Matteo Negrin

Presenti anche Valentina Tibaldi, Carlotta Pedrazzoli ed Edoardo Urso per la Fondazione Piemonte dal Vivo e Paola Colonna per Associazione Didee.