La Commissione di selezione, composta dai partner del Network Anticorpi XL che aderiscono all’azione Danza Urbana XL, ha proclamato le cinque creazioni vincitrici dell’ottava edizione del bando, distintesi per la qualità coreografica e per la capacità di rapportarsi agli spazi non teatrali in modo consapevole e creativo e, al contempo, rappresentative di differenti possibilità di formato e di relazione con gli spazi.
Le opere vincitrici sono:

Manbuhsona – site specific di Pablo Girolami
• NeverStopScrollingBaby di Alessandra Ferreri e Matteo Sedda

• ROOM 22 di Marianna Moccia e Valeria Nappi
• The Halley Solo di Fabrizio Favale
• Walter di Laura Gazzani

L’interesse suscitato dal bando è sintomo della vitalità della scena italiana e, contestualmente, delle difficoltà che molti autori e autrici incontrano nella promozione e diffusione delle proprie creazioni. Nella disamina delle domande la Commissione (composta da Selina Bassini, Alessandro Bevilacqua, Cristiana Camba, Massimo Carosi, Natalia Casorati, Valeria Ciabattoni, Pier Giacomo Cirella, Luisa Cuttini, Anna Ferro, Lucia Franchi, Christel Grillo, Chiara Organtini, Luca Ricci, Carlotta Pedrazzoli, Gilberto Santini, Gloria Stedile e Randon Velvet) ha preso in esame le sole candidature coerenti con la circuitazione offerta dal bando, dedicata a creazioni per spazi non-teatrali, e ha, quindi, dovuto escludere anche quest’anno un numero significativo di proposte non pertinenti perché concepite e presentate in spazi e allestimenti teatrali. A tale riguardo si ritiene utile promuovere nelle prossime edizioni del bando degli incontri propedeutici, che possano offrire una conoscenza più ampia sulla danza urbana e sulle potenzialità che questo ambito apre alla ricerca coreografica.

Maggiori informazioni: www.networkdanzaxl.org