Ben 104 le proposte artistiche pervenute dall’Italia e da tutta Europa. Al via, ora, il progetto creativo di residenza che per 7 mesi vedrà gli artisti affiancati dai partner e dalle tutor di progetto.

Sono stati selezionati i 6 progetti vincitori della terza edizione del bando delle Residenze Digitali, un progetto ideato e promosso dal Centro di Residenza della Toscana (ArmuniaCapoTrave/Kilowatt), in partenariato con l’Associazione Marchigiana Attività Teatrali AMAT, il Centro di Residenza Emilia-Romagna (L’arboreto – Teatro Dimora  │La Corte Ospitale), la Fondazione Luzzati Teatro della Tosse di Genova, l’Associazione Zona K di Milano, a cui si aggiungono quest’anno anche Fondazione Piemonte dal Vivo/Lavanderia a Vapore e Fondazione Romaeuropa.

Le proposte artistiche scelte sono state: La montagna del sapone di Christina G. Hadley, Dance Dance Dance (titolo provvisorio) di Kamilia Kard, Hello World! di ultravioletto, Still Walking di BOTH Industries, They (Immagine – Movimento) di gruppo nanou, Drone tragico. Volo sull’Orestea da Eschilo a Pasolini di Teatrino Giullare.

Sono progettualità artistiche legate ai linguaggi della scena contemporanea e della performance, progetti artistici sperimentali che trovano nello spazio web il loro habitat ideale. I lavori sono stati selezionati da una giuria di rappresentanti dei 9 partner organizzatori e dalle 3 tutor, le studiose Laura Gemini, Anna Maria Monteverdi, Federica Patti. Ogni compagnia artistica riceverà un contributo di 3500 euro + IVA e sarà affiancata, nello sviluppo e nella realizzazione del lavoro, dai partner e dalle tutor. L’esito del processo creativo sarà una prima restituzione online aperta al pubblico che si terrà tra novembre e dicembre 2022.


Per ulteriori info, consulta il sito dedicato: residenzedigitali.it