In una fase complessa come questa, un segnale di resilienza come quello che il festival vuole offrire ci dà l’occasione per guardare avanti con fiducia e mettere al centro dell’attenzione il mondo dell’arte e della danza in particolare. Mi auguro che INTERPLAY20/20 digital rappresenti uno stimolo positivo per tutti coloro che sentono fortissima la mancanza dello spettacolo dal vivo e magari un’occasione di scoperta, da casa propria, per chi non aveva ancora approcciato il nostro mondo”.

Natalia Casorati, direttrice artistica di Interplay Festival | Mosaico Danza

Streaming, dirette web, video-recensioni e incontri virtuali: è questo il nuovo volto di Interplay, il festival di danza contemporanea made in Torino, promosso da Mosaico Danza e giunto quest’anno alla sua ventesima edizione. Per combattere l’emergenza coronavirus, infatti, metà del festival si terrà nel periodo preannunciato (dal 20 al 30 maggio) in format digitale; l’altro segmento – composto da spettacoli site specific o in urbano – troverà ospitalità all’interno di rassegne e manifestazioni autunnali, venendo dunque posticipato tra settembre e novembre 2020.

Sulle pagine Facebook e Instagram, così come sul sito, sarà possibile seguire, dal 20 al 30 maggio, a partire dalle ore 21, un vero e proprio festival digitale, realizzato dai migliori talenti italiani e stranieri: 23 compagnie provenienti da 14 nazioni diverse, per un totale di oltre 100 artisti. Moltissime le occasioni di confronto attorno alle poetiche del presente e al tema della sfida, eletto a Leitmotiv della rassegna già in epoca pre-pandemica e dunque oggi ancor più urgente e attuale.

“Sfida” intesa come competizione, come gara per la supremazia che mette a nudo le debolezze e le fragilità dei singoli nei confronti della natura (troppo spesso maltrattata) e di un sistema sociale che lascia molti ai margini. Un sistema che difficilmente accoglie o riconosce gli altri come parte integrante di sé. Ben 10 giorni, dunque, di immersione coreografica, con un programma assai fitto di proposte danzanti, arricchito da incontri con gli artisti, interviste live e contributi video curati da giornalisti ed esperti per introdurre il pubblico al mondo della danza contemporanea.

Il programma completo è disponibile sul sito di Mosaico Danza.