TRESPASS @Residenza d’artista a scuola

Un percorso di residenza d’artista a scuola con il progetto Trespass

concept Marta Olivieri
con
Marta Olivieri, Giuseppe Comuniello e Camilla Guarino

Il percorso laboratoriale  rivolto a studentesse, studenti e docenti del Primo Liceo Artistico di Torino è costituito da un insieme di pratiche che si focalizzano sulla percezione dello spazio interno ed esterno, dall’anatomia all’ambiente circostante, sull’ascolto dell’altro/a, del corpo e delle sue possibilità.
Partendo dall’anatomia in dialogo costante con l’ambiente circostante, i/le partecipanti possono conoscersi attraverso il linguaggio fisico e l’incontro, per intraprendere un percorso che si sviluppa attraverso l’immaginazione. Particolare attenzione sarà dedicata all’osservazione come pratica di conoscenza percettiva dei corpi nello spazio. Le distanze si modificano, le voci e i suoni diventano un punto di riferimento. Si andrà a costruire il terreno per un piano percettivo senza confini.

Il percorso laboratoriale si conclude con lo spettacolo Trespass in scena alla Lavanderia a Vapore il 22 febbraio alle ore 20.45.

Marta Olivieri è autrice e performer. Con la sua ricerca desidera interrogare le infiltrazioni che muovono un corpo. Il corpo si muove tra visibile e invisibile, e tenta un continuo accadimento ai lati della struttura. La postura obliqua – tanto sulla scena, quanto nello sguardo del pubblico – è uno degli elementi chiave del suo lavoro, così come lo sono l’indagine sulla nostalgia, sull’incertezza, e sulla sfasatura. Lavora come performer per: L’uomo che cammina (DOM-), La Buca (DOM-) Forest Reloaded (Riccardo Guratti), Rest (Michele Rizzo) e Arcipelago (Pablo Tapia Leyton). Nel 2018 si diploma come Somatic Movement Educator (SME) all’interno del programma di formazione Body-Mind Centering® e conduce dallo stesso anno laboratori di ricerca somatica e compositiva. Nel 2022 partecipa ai corsi intensivi presso The SNDO – School for New Dance Development. Nello stesso anno incontra Camilla Guarino e Giuseppe Comuniello, presso Spazio Kor, e inizia con loro un collaborazione autoriale che parte dalla riflessione delll’audiodescreizione come strumento di ricerca. Nel 2023 vince il bando per 𝗹’𝗔𝗰𝗰𝗲𝘀𝘀𝗶𝗯𝗶𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗻𝗲𝗹𝗹 𝘀𝗽𝗲𝘁𝘁𝗮𝗰𝗼𝗹𝗼 𝗱𝗮𝗹 𝗩𝗶𝘃𝗼 del Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo, una co-produzione Chiasma e ORBITA | Spellbound.. Nel 2023 fonda insieme a Leonardo Delogu Nothing associazione culturale di divulgazione e sostengo delle arti perfomative. Attualmente sta lavorando al nuovo progetto Le Aloniche in collaborazione con la cantante portoghese Juliana Azevedo. Marta Olivieri è artista associata della Associazione Culturale Chiasma.
Giuseppe Comuniello comincia il suo percorso nella danza nel 2009 dopo aver perso la vista, con il coreografo Virgilio Sieni con il quale collabora ancora oggi e per il quale è stato interprete in Commedia del corpo e della luce (2009), Prima danza su ciò che ignoro (2010), Atlante del bianco (2011), Pinocchio leggermente diverso (2013) e Danza cieca (2019). Nel 2014 vince il premio Positano Leonide Massine come miglior danzatore sulla scena contemporanea italiana. Ha lavorato per coreografi nazionali e internazionali come Alessandro Schiattarella, Emanuel Gat e Michela Lucenti/Ballettto Civile con Bed Lambs, spettacolo vincitore del premio Danza&Danza come migliore produzione italiana e Annie Hanauer con A space for all our tomorrows (2022). Conduce percorsi sulla trasmissione del movimento tenendo laboratori aperti a tutti. Collabora con il Festival Oriente Occidente per il network internazionale sulla danza accessibile. I sui ultimi lavori sono Danza cieca, creato e interpretato insieme a Virgilio Sieni per Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e Let me be e Pornodrama2 con Camilla Guarino prodotto da Versiliadanza. Lavora con Marta Cuscunà per il progetto radiofonico Dimmi cosa vuoi vedere in collaborazione con Rai Radio 3. È socio fondatore di Al. Di. Qua. Artist (prima associazione italiana di categoria per artisti/e disabili).
Camilla Guarino si avvicina alla danza fin da piccola per poi integrare i suoi studi con laboratori teatrali e coreografici tenuti da Claudia Castellucci, Jacopo Jenna, Teatro Valdoca, Jan Fabre, Armando Punzo, Alessandro Sciarroni e altri. Laureata al DAMS di Bologna con una tesi magistrale su Virgilio Sieni, è coinvolta come interprete e stagista nel lavoro dell’artista. Nel 2015 e 2018 collabora con la Biennale Danza di Venezia pubblicando il saggio Luoghi da abitare, luoghi da osservare seguita dalla tutor Elisa Vaccarino. Nel 2020 si diploma al Master in drammaturgia e sceneggiatura presso l’Accademia Silvio d’Amico con la drammaturgia Let me be someone okay. Collabora come coreografa e aiuto regia all’interno di alcuni lavori di colleghi dell’Accademia Silvio d’Amico. Insieme al danzatore Giuseppe Comuniello va in scena con Lonely Planet in collaborazione con il Teatro Comunale di Ferrara. Nel 2021 e 2022 debutta come autrice e interprete con Let Me Be e Pornodrama2, performance di danza con Giuseppe Comuniello prodotto da Versiliadanza, Let me be è selezionato alla Vetrina della giovane danza d’autore Network Anticorpi XL 2021. Lavora nell’audiodescrizione in ambito coreografico per rendere accessibili gli spettacoli dal vivo attraverso un lavoro drammaturgico legato alla poesia collaborando con realtà, festival e artisti tra cui Short Theater, Centrale Fies, LAC di Lugano, Chiara Bersani, Aristide Rontini, Spazio Kor, Versiliadanza, Orme Festival, Silvia Gribaudi. Collabora con Chiara Bersani come tirocinante e lavora con Marta Cuscunà per il progetto Dimmi cosa vuoi vedere.

 

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Tags:

Data

21 Feb 2024
Ongoing...

Ora

All Day

Luogo

Primo Liceo Artistico Torino
Torino
Categoria
Informazioni

Edoardo Urso: community@piemontedalvivo.it

Prossime occorrenze