IL TEATRO CHE VORREI | Media Dance

un laboratorio di Lavanderia a Vapore
inter
pretato e curato da Arianna Perrone e Valentina Roselli

con Guido Bernasconi

rivolto alle classi di Casa di Carità Arti e Mestieri (Grugliasco)
L’azione del guardare, all’interno di un luogo in cui poterlo fare al meglio. Questo ci suggerisce, fin dalle sue origini, la parola teatro. Lo scopriamo, soffermandoci sull’etimologia del termine (proveniente dal verbo greco θεάομαι, “guardare, considerare”). Ed è proprio questa minuscola riflessione ad aver aperto in noi i più vari interrogativi: è ancora questa la funzione del teatro? Guardare ed essere guardati? Si trasformerà nel tempo? E soprattutto, se chiamiamo in causa un pubblico giovane, come cambia per loro l’idea e il concetto di pubblico, performer e regista? Il gioco proposto all’interno del laboratorio diviene espediente per smarrire e successivamente appropriarsi di una connessione attualizzata con lo spazio teatrale. (A.P. e V.R.)
A partire da tali premesse, la Lavanderia a Vapore di Collegno propone il progetto Il Teatro che vorrei, un laboratorio per le classi che mira a educare – attraverso il gioco – al sovvertimento dello spazio teatrale. Il percorso trae spunto dalla necessità di fornire ai partecipanti elementi utili alla ricostruzione ed evoluzione di un luogo così affascinante. Tale processo sarà facilitato dalla condivisione di materiale ludico-visivo,  affinché gli studenti possano integrare e infine restituire, partendo dal proprio personale punto di vista, la visione inedita di un teatro ancora sconosciuto. 
Gli spunti immaginativi e le nuove simbologie che emergeranno andranno a comporre un nuovo possibile “schema di gioco”, visivo e nel contempo funzionale allo spazio che verrà. Questi nuovi pattern potranno essere utili al disegno di una regia del futuro? E dal punto di vista architettonico? Come un progetto di teatro diverso da quelli precedenti può nutrire questo luogo del domani? Lo strumento del digitale (in che modo) sarà coinvolto? Il Teatro che vorrei apre le porte a tali riflessioni, tutte da indagare e da giocare. 

Struttura: il laboratorio consiste in un percorso di 2 ore, articolate in altrettante parti: un’esplorazione degli spazi del teatro della Lavanderia a Vapore, condotta dal suo direttore tecnico, seguita da un laboratorio di co-immaginazione del teatro del futuro, guidato da due giovani creative.
Obiettivi:
– Conoscere alcuni termini tecnici e aspetti funzionali del teatro odierno;
– Mettere in comunicazione diretta la dimensione del gioco e lo spazio del teatro;
– Mettere a fuoco la relazione regia – pubblico – performer;
– Sovvertire ludicamente lo spazio teatrale;
– Co-immaginare attivamente un teatro futuro. 
Programma: il percorso prevede, nella sua metodologia, la sperimentazione di pratiche, giochi e restituzioni. Durante l’incontro gli studenti – entro i confini del luogo-teatro – saranno invitati a focalizzarsi  sull’appropriazione di uno spazio interno ed esterno al proprio corpo. Un invito, dunque, a “disconnettersi” per un’ora da ciò che li circonda. Si costituirà così una dimensione di gioco attivo, nella quale i partecipanti saranno attivamente coinvolti. L’utilizzo di materiale visivo, poi, li introdurrà a una didattica teatrale “per immagini”. Il processo terminerà con una “chiamata a nuove visioni”, un invito cioè a condividere immagini possibili dei luoghi di cultura del domani.
Bibliografia e spunti di lettura:
– 
Peter Mörtenböck, Helge Mooshammer (a cura di), Venice Architecture Biennale: How Will We Live Together, Padiglione Austria, 2021;
– Daniele Abbado, Antonio Calbi, Silvia Milesi (a cura di), Architettura & teatro. Spazio, progetto e arti sceniche, Il Saggiatore, Milano, 2007;
– Francesca Antonacci, Francesca Cappa (a cura di), La peste, il teatro, l’educazione, Franco Angeli, Milano, 2001;

– Giancarlo Consonni (a cura di), Teatro, corpo, architettura, Laterza, Roma-Bari, 1998;
– Matteo Di Pascale, Alessandra Mazzucchelli, Manuale di Intùiti. Creative cards, Sefirot Editore, Torino, 2019.

The event is finished.

Data

21 Feb 2022
Expired!

Ora

11:00 am - 1:00 pm

Maggiori informazioni

Media Dance

Luogo

Lavanderia a Vapore
Collegno (TO)
INFO

Per info: innovazioneericerca@lavanderiaavapore.eu

Quello che ci muove

Stagione

Quello che ci muove
Media Dance