Home Events RIDIAMO FIDUCIA AI CORPI

RIDIAMO FIDUCIA AI CORPI

Una giornata di pratiche e teorie condivise con gli artisti, le artiste e le comunità con cui la Lavanderia a Vapore collabora, un momento di riflessione a partire dai corpi, di nuovo insieme seppur distanziati, per affermare l’importanza oggi di ritrovarsi, di ascoltarsi, di recuperare le proprie emozioni, depositate nei corpi, veri e propri archivi emotivi spesso misconosciuti a cui invece, insieme, vogliamo ridare fiducia.

Per partecipare all’evento compila il form di iscrizione: clicca qui.


PROGRAMMA DELL’EVENTO
Nel corso della giornata verranno proiettati in loop i contributi di 1 minuto sospeso, incontri con gli autori che in questi anni hanno preso parte al progetto di Coorpi La danza in 1 minuto, contest di videodanza rivolto a danzatori, videomaker, registi, scrittori, musicisti, sound designer e appassionati, impegnati nella creazione opere di videodanza innovative, coraggiose e a forte impatto cinematografico. Durante la sospensione imposta dal lockdown, gli autori hanno accolto l’invito a prendere la parola su questo delicato momento. Rivedremo le loro opere di videodanza presentate per l’occasione attraverso un’auto-esposizione toccante, per ascoltare dallo loro voce quali direzioni stia prendendo il proprio percorso artistico, professionale e umano.
– Cortile | ore 10.30-12
DI SEGNI E DI CORPI ||||| posti esauriti
Pratiche di trasmissione con il Tongkat balinese
a cura di Francesca Cinalli e Paolo De Santis
workshop aperti a tutti i maggiori di 18 anni 
Un assaggio di pratiche ai confini tra danza e arti marziali per risvegliare e coltivare flessibilità, immaginazione e orientamento, in una dimensione di gioco e scoperta delle proprie architetture spirituali e del corpo attraverso un inseparabile compagno di lavoro: il bastone.  
SOLITUDO ||||| posti esauriti
A cura di Doriana Crema insieme a Raffaella Tomellini e Fabio Castello
con la collaborazione di Associazione Didee
workshop aperto a tutti i maggiori di 18 anni
Ritrovarsi come comunità, ricostruire lo spazio della relazione in questo tempo dove vicinanze e distanze si misurano con uno sguardo nuovo. Sotto lo stesso cielo tutti riprendiamo le misure del come stare, come condividere, scambiare, sviluppare un senso di appartenenza e costruire insieme nuove forme. Le assi come mediatrici tra l’azione del corpo e lo spazio, favorendo la realizzazione di immagini e visioni per un tempo creativo e performativo. 

– Cortile | ore 12-12.30
DANZARE LA COMUNITÀ PER RIDARE FIDUCIA AI CORPI ||||| posti esauriti
incontro a cura di Rita Maria Fabris, Università degli Studi di Torino e danzeducatrice®
Quali sono le domande che artisti/insegnanti/formatori/conduttori si pongono oggi nel loro lavoro con le comunità di danzatori o amatori o persone che non hanno ancora incontrato la danza? A partire da alcune riflessioni sui verbi educare, insegnare, trasmettere, condurre, accompagnare, sensibilizzare e giocare (play), l’incontro intende focalizzare con i partecipanti alcune strategie per ridare fiducia ai corpi delle comunità danzanti (temporanee o di lungo periodo). 

– Cortile | ore 12.30-14
PICNIC alla Casa della Danza 
Un momento di pausa, auto-organizzato, dove ti chiediamo di portare il tuo piatto preferito, una coperta e quello che preferisci mangiare, nel rispetto dell’ambiente (no usa e getta), per sentirsi come a casa. Per abbellire la LAV potrai portare, se vuoi, una piantina con sottovaso da lasciare qui perché fiorisca.
NBin Lavanderia non sarà presente un servizio bar; sono presenti alcuni distributori automatici di acqua e bevande. 

– Sala grande Stireria | ore 14-16
INCONTRO MICRO-LANDSCAPE OF PRACTICES AND DISCOURSES   ||||| posti esauriti
a cura di Ricerca X
Il team di Workspace Ricerca X, in residenza nel mese di settembre 2020 negli spazi della Lavanderia a Vapore, propone un micro-paesaggio di pratiche e discorsi, per approfondire la riflessione attorno agli outcome della ricerca artistica. Un’apertura pubblica che gravita attorno alla domanda: quali formati di condivisione per la conoscenza prodotta in un processo di ricerca? Nelle parole dell’artista belga Gosie Vervloessem: “How can a slow, almost invisible process be made apparent?” (Come può un processo lento, quasi invisibile, esser reso manifesto?). Attraverso la presenza degli artisti invitati per questa annualità – Elisabetta Consonni (Milano), Mirko Guido (Stoccolma) e Sara Manente (Bruxelles) – e del tutor Bart Van den Eynde, insieme al team curatoriale del progetto formato da Erika Di Crescenzo, Francesco Dalmasso, Ambra Pittoni ed Elisa D’Amico, Ricerca X predispone un ambiente entro il quale articolare pratiche e discorsi, a partire da questa e da altre domande.

– Sala grande Lavanderia| ore 14-17 
SACRE
a cura di Stefano Mazzotta, Elena Rolla e Viola Scaglione
con le scuole coinvolte nel progetto
“Le Sacre du Printemps” riparte e le scuole di danza coinvolte nel progetto si ritrovano per un momento condiviso con i tutor Stefano Mazzotta, Elena Rolla e Viola Scaglione, al fine di ripercorrere l’esperienza e le sue tappe, guardando al futuro con fiducia. All’interno di questo spazio, verrà proiettato in prima assoluta SACRE, il cortometraggio prodotto dalla Lavanderia a Vapore relativo all’esperienza svoltasi presso la Reggia di Venaria a luglio 2020.

– Teatro Lavanderia | ore 15-16
DANCE WELL ||||| posti esauriti
a cura di Elena Cavallo, Lucia Guarino ed Emanuele Enria
con la partecipazione di Gaia Giovine Proietti e di Daniele Ninarello
Dance Well è una pratica artistica rivolta principalmente a persone affette da Parkinson; diversamente da pratiche già esistenti, per Dance Well il fine è l’arte attraverso l’espressione del proprio corpo. I partecipanti sono “dancer” e proprio come danzatori – non come “persone con il Parkinson” – affrontano le classi di danza. Le classi sono gratuite e aperte a tutti (familiari, amici, danzatori, anziani, cittadini, studenti) in un vero momento inclusivo, poiché la “classe mista” permette la crescita collettiva, il sostegno reciproco e non emargina nessuno dei partecipanti.

– Teatro Lavanderia | ore 17-18
SHARED TRAINING TORINO ||||| posti esauriti
Un progetto collettivo a cura di Francesco Dalmasso, Elisa D’Amico, Cristina Da Ponte, Claudia Adragna
rivolto a maggiori di 18 anni
per danzatori e performer professionisti o persone con competenze avanzate ed esperienza nel campo del movimento
Shared Training Torino è un progetto di training condiviso rivolto a danzatori e performer professionisti o persone con competenze avanzate ed esperienza nel campo del movimento. Si basa sulla condivisione di proposte di training e pratiche legate al corpo e al movimento, nell’ambito della danza contemporanea. L’idea nasce nel 2016 per rispondere alla necessità di un gruppo di danzatori di tenersi attivo e in allenamento. A questo si aggiunge il desiderio di ampliare e consolidare una rete di artisti attivi sul territorio torinese. La condivisione di training, strumenti e pratiche è un modo per approfondire le proprie competenze e acquisirne di nuove, offrendo la possibilità di confrontarsi con esperienze e approcci al lavoro molteplici.

– Cortile | ore 16.30-17.30
VISITA GUIDATA agli spazi della Lavanderia a Vapore
Una breve passeggiata per scoprire gli spazi della Lavanderia e la sua incredibile storia.
Punto di incontro: cortile.

– Sala piccola Lavanderia | ore 16-18
TANZ TANZ
Una proposta di gioco e danza rivolta al giovane pubblico e alle famiglie
Per la stagione 2020/2021, Associazione Didee – arti e comunicazione insieme alla Lavanderia a Vapore propone workshop con cadenza trimestrale rivolti ai più piccoli e ai ragazzi (e, in alcuni appuntamenti, alle famiglie), al fine di avvicinarli ai linguaggi artistici contemporanei del corpo e della nuova coreografia.  Assaggi di danza, esperienze giocose, incontri imprevedibili con i performer del territorio e della danza internazionale, a cura di Mariachiara Raviola, direttrice artistica del progetto ”La Piattaforma – La Città Nuova”. Il tutto sulle orme di quella danza urgente e piena di vita della madre del teatro-danza, Pina Bausch, che – ospite di una comunità rom nel 1998 a Roma – si fece convincere a danzare insieme dall’ormai famosa e sempre significativa frase di una ragazzina: ”Danza, danza, altrimenti siamo perduti!”.
Il primo appuntamento di sabato 26 settembre, nell’ambito della giornata di apertura della Lavanderia a Vapore, inaugura il progetto TANZ TANZ all’insegna della parola FIDUCIA. I danzatori e coreografi Francesca Cola e Tommaso Serratore, partendo dai rispettivi (e distintivi) linguaggi artistici, sviluppati nell’ambito delle loro performance, e dalla personale esperienza creativa sperimentata nel corso della quarantena, sviluppano una proposta di gioco e danza rivolta al giovane pubblico e alle famiglie.
Attività:  
ore 16-16.50
WORKSHOP TIE UP. INTRECCI AL FUTURO ||||| posti esauriti
con Francesca Cola
per bambini e ragazzi a partire dai 6 anni, accompagnati da un famigliare
“Durante la quarantena ho inviato un messaggio a dieci persone care con questa richiesta: ‘Mi doneresti una parola che per te è bellissima? Io posso danzarla. Non so fare a maglia ma so intrecciare movimenti'”. Per Francesca Cola, la parola si fa gesto, ritmo e gioco con la natura, da proporre ai partecipanti come un dado da tirare, una filastrocca da cantare, una giostra da girare. 
ore 17-17.50 
WORKSHOP MR FURRY ||||| posti esauriti
con Tommaso Serratore
per bambini e ragazzi a partire di 9 anni, accompagnati da un famigliare
Partendo dal “protagonista” della sua ultima creazione, Tommaso Serratore guida i ragazzi e i loro genitori in un percorso alla scoperta del personaggio, di come esso nasca: postura, aspetto, movimento, ritmo, oltre allo spazio e all’ambiente che abita. 

– Cortile | ore 18-18.30
NON PUOI TIRARE LE SOMME FINO A QUANDO IL GIOCO NON FINISCE
pratica performativa condivisa con il gruppo dei Campi Creativi
a cura di Francesca Cinalli e Paolo De Santis
La pratica consiste nel giocare con una tavoletta di legno grezzo, di colore naturale, posizionata sulla pianta del piede, alla ricerca di un equilibrio precario, intimo e corale. 

– Cortile | ore 18.30-19
PERFORMANCE MULTIDISCIPLINARE
di e con Daniele Ninarello
e l’intervento di pittura murale dell’artista Gosia Turzeniecka
nell’ambito del festival Interplay diffuso

I due artisti si incontrano per la prima volta per confrontarsi insieme attraverso l’interazione tra movimento e pittura, entrambi con la volontà di fotografare tre momenti precisi riflettendo insieme sulla presenza della figura umana: il corpo nel suo stare, il corpo mosso attraverso i suoi punti di fuga, e le tracce temporanee del suo passaggio.

Gosia Turzeniecka
, artista polacca, classe 1974, di adozione Torinese. Sin dal 2003 sono numerose le sue esposizioni in Italia e all’estero, in mostre collettive e individuali. I suoi esordi, agli inizi del 2000, la vedono utilizzare la tecnica dell’incisione, tecnica di cui mantiene la delicatezza del tratto e che nel tempo si è evoluta in una restituzione più immediata e sintetica grazie all’uso dell’acquerello.
Negli ultimi anni si dedica anche alla ritrattistica, reale e immaginaria, prediligendo l’uso del bianco e del nero o di morbidi colori pastello nel caso dei raffinati paesaggi urbani e naturali.

Daniele Ninarello, dopo aver frequentato la Rotterdam Dance Academy, danza con coreografi, musicisti e compositori di fama internazionale. Dal 2007 presenta le sue creazioni in diversi festival nazionali e internazionali. Dal 2010 le sue produzioni entrano a far parte della rete Anticorpi XL in Italia e all’estero grazie ai progetti Les Reperages e Dance Roads. Kudoku, realizzato insieme al musicista Dan Kinzelman, ha debuttato alla Biennale Danza di Venezia 2016 ed è tra i progetti selezionati per AEROWAVES TWENTY17, NID Platform e il Rencontres Chorégraphiques Seine-Saint-Denis Francia. STILL ha vinto il Premio Prospettiva Danza 2016, mentre il progetto più ampio STILL Body Experience with Digital Brain è tra i vincitori del bando ORA! Linguaggi contemporanei _ produzioni innovative della Compagnia di San Paoli

The event is finished.

Data

26 Set 2020
Ongoing...

Ora

All Day

Luogo

Lavanderia a Vapore
Collegno (TO)
INFO

Ad oggi, l'attività motoria è consentita, ma seguendo alcune precauzioni. All'ingresso verrà misurata la temperatura corporea e si dovrà consegnare il modulo di autocertificazione inviato via e-mail al momento della conferma dell'iscrizione. Le pratiche si svolgeranno in spazi in cui il distanziamento interpersonale è garantito, ma ciascuno dovrà mantenerlo in tutti i locali della Lavanderia a Vapore. L'uso della mascherina durante il lavoro in sala non è obbligatoria, ma è richiesto di indossarla negli spazi comuni e durante le pause. 

Quello che ci muove

Stagione

Quello che ci muove