UN DISCRETO PROTAGONISTA

di Alessandra Paoletti e Damiano Ottavio Bigi
con Damiano Ottavio Bigi e Lukasz Przytarski
composizione sonora David Blouin
light design Evina Vassilakopoulou e David Blouin
collaboratore al light design Amador Artiga Tuset
coprodotto da TORINODANZA Festival, ONE DANCE WEEK Festival – Plovdiv, Compagnia Simona Bucci/Degli Istanti
con il sostegno di 2WORKS / DIMITRIS PAPAIOANNOU, il FUNARO / Pistoia, Fabbrica Europa / PARC Performing Arts Research Centre – Firenze, „AUF GEHT’S“ / Ministerium für Kultur und Wissenschaft des Landes Nordrhein Westfalen, Teatro-Biblioteca Quarticciolo – Roma

From Harmony, from heavnly Harmony,
This universal Frame began:
From Harmony to Harmony
Through all the compass of the Notes it ran,
The Diapason closing full in Man.
– J. Dryden, A Song for St. Cecilia’s day, 1687

Un discreto protagonista è il racconto di un istante, l’istante del tempo che va fuori dai cardini, o prima ancora del tempo, in cui equilibrio e simmetria si rompono per dare inizio al tempo. Nessun bang, nessun rumore, solo una temporanea vibrazione dell’aria. La simmetria si frantuma, e presenze sfocate si sovrappongono, si mescolano e si tramutano in una espansione costante. Sono resti e frammenti sparsi che tentano di ricomporsi, generando relazioni sempre diverse. 

Damiano Ottavio BigiDall’Opera di Roma alla compagnia di Dimitri Papaioannou, passando attraverso diverse compagnie francesi e facendo parte per molti anni del TanzTheater Wuppertal, con la presenza della sua creatrice: Pina Bausch. Damiano Ottavio Bigi è un danzatore, attore e performer. Gli incontri della sua carriera lo hanno portato ad affrontare mondi ed esperienze creative completamente diversi, arricchendolo e ispirandolo nei lavori personali come coreografo, pedagogo e disegnatore. Nel 2016 vince il “Premio Capri Danza International” e nel 2020 il “Premio Sfera d’Oro per la Danza”. 
Alessandra PaolettiIl percorso di Alessandra Paoletti si muove all’interno di un teatro fisico che la porta ad avvicinarsi al teatro danza. Diplomata alla “Silvio D’Amico”, si forma incontrando artisti come A.Knapp, T. Ostermeier, J.A. Stanzak. Alterna lavori da attrice con registi come J.Muller (Fura dels Baus), J. Sanchis Sinisterra, R.Garcia, e come regista collaborando alla regia dello spettacolo di L.De Bei “Le mattine dieci alle quattro”(Premio Le Maschere del Teatro e Golden Graal), per continuare con creazioni proprie per l’Istanbul Municipal Theater, dove lavora per svariati anni fino alla censura, e per produzioni indipendenti. 
CompagniaAlessandra Paoletti e Damiano Ottavio Bigi iniziano la loro collaborazione con il progetto “Yuvaya Dönmek, Babam için – Back Home, to my father” per l’Istanbul Municipal Theater nel 2013. Da allora portano avanti un percorso sia pedagogico che creativo, incontrando persone provenienti da esperienze e realtà artistiche e culturali sempre diverse. Insieme hanno creato “Marion”, uno spettacolo all’interno del progetto “Il posto dei racconti” curato da Mimmo Cuticchio e basato su “L‟ Orlando Innamorato” di Matteo Maria Boiardo. Con la danzatrice Africa Manso Asensio “Jamón en alquiler”, spettacolo presentato al Festival di Laval “Le Chaînon Manquant” e al Festival di Biarritz ”Le Temps d ’ aimer ”.  

Il nostro lavoro si pone al confine tra teatro, danza e arti visive, in una ricerca che parte dalla scoperta del mondo interiore e dell’universo fantastico di ognuno. Fondendo le nostre differenti competenze, indaghiamo di volta in volta gli elementi essenziali della creazione per poi trasformarli e mescolarli, creando nuove forme di rapporto e nuove prospettive sull’articolazione del corpo nello spazio e nel tempo. 

The event is finished.

Data

07 - 12 Mar 2022
Expired!

Luogo

Lavanderia a Vapore
Quello che ci muove

Stagione

Quello che ci muove

Altri organizzatori

Torinodanza
Torinodanza