Follow us 

RADICI/UNA COSA CHE SO DI CERTO

testo di Alba Maria Porto e Giulia Ottaviano
regia di Alba Maria Porto
con Mauro Bernardi, Giorgia Coco, Federica D’Angelo, Lydia Giordano, Adele Tirante
scene e costumi Lucia Giorgio
light designer Davide Rigodanza
sound designer Paul Beauchamp
tecnico luci Adriano Antonucci
produzione Asterlizze, TPE – Teatro Piemonte Europa/Festival Delle Colline Torinesi
con il contributo di Città di Torino, TAP – Torino Arti Performative, Ministero della Cultura, Fondazione CRT
in collaborazione con Cineteatro Baretti e Teatro Bellarte
presentato con Fondazione Piemonte dal Vivo
Il diario del Coordinamento Femminista di Enna a metà degli anni Settanta. Speranze, ideali, utopie di una madre protofemminista rivisitati ai nostri giorni dalla figlia. Un pezzo di storia italiana tra vita quotidiana e impegno politico. Poi la storia di altre donne…
In un quaderno sulla cui copertina campeggia la scritta “Coordinamento Femminista di Enna” sono racchiusi i verbali delle riunioni femministe avvenute in una piccola provincia dell’entroterra siciliano a partire dal 1975. La drammaturgia originale  prende spunto da questo documento e narra due storie che procedono in parallelo: quella delle del Coordinamento Femminista di Enna  e,  ai giorni nostri, quella di un giovane uomo che scopre le proprie origini – fino ad allora tenutegli nascoste dalla famiglia – e parte alla ricerca della propria storia. Nel viaggio  incontrerà una giovane donna con cui condividerà esperienze e riflessioni. Radici/Una cosa che so di certo riflette sul valore storico del movimento femminista in Italia e affronta il tema del rapporto genitori-figli e dell’eredità intergenerazionale.
  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Tags:

Data

19 Ott 2022

Ora

7:00 pm - 8:30 pm

Luogo

Lavanderia a Vapore
Collegno (TO)
Categoria
INFO e BIGLIETTERIA

Per info su biglietti o abbonamenti

clicca qui